Mi grandina addosso

uno sciame di verdi germogli

e pigre volano gialle le api

a succhiare del poco sole

il calore nei fiori,

così cammino per le vie

intravedendo il campanile

tra le fronde spoglie

e seminude

che si punteggiano di verde.

 

 

San Zeno intonando

un amen di campane

dilegua gli storni variopinti

in questa campagna minuta

raccolta e seminuda,

nella primavera appena nata

vestita di ginestre e viole

e rare margherite nei campi

a biancheggiare tra le zolle

dove corrono i gatti

ed io insieme a loro

volentieri mi perdo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...